Skip to main content

A pochi chilometri da Verona, ci si trova immersi tra i vigneti della Valpolicella, terra vocata per la produzione del vino Amarone.

Qui è stata rinvenuta una pavimentazione a mosaico di epoca romana, che sottolinea il profondo legame tra storia e territorio.

Verona, grazie alla sua posizione strategica, in epoca romana fu una città di grande importanza. I resti del suo passato romano sono numerosi e ben conservati, l’Arena, Porta Borsari e il Teatro Romano ne sono celebri esempi. Ma abbiamo testimonianze di tracce romane anche tra le vicine colline della Valpolicella, terra vocata per la produzione del celebre vino Amarone.

L’ultima scoperta, avvenuta il 26 Maggio 2020, porta alla luce una meravigliosa pavimentazione a mosaico di epoca romana risalente a 1.700 anni fa. Secondo gli archeologi la villa romana risale al terzo secolo dopo Cristo e dopo decenni di tentativi falliti, le piccole tessere colorate sono riemerse in tutta la loro bellezza.

Scoperta mosaici tra i vigneti dell'Amarone

Foto pubblicata nel profilo Facebook di Gianni de Zuccato

Ora, si cerca di portare a termine il recupero dell’intera pavimentazione e rendere l’area accessibile ai turisti. Creare un’area archeologica che possa valorizzare il sito e renderlo  fruibile sarà oggetto di prossimi progetti.

Amarone della Valpolicella Classico DOCG – Tenuta Lena di Mezzo – Monte del Frà

L’ Amarone Classico DOCG Tenuta Lena di Mezzo è un Amarone di stile moderno che gioca su equilibrio e armonia dei sentori per regalare classe ed eleganza sia a tavola che in aperitivo con gli amici. Rispecchia tutte le caratteristiche del terroir della Valpolicella classica con le sue note di tabacco, liquirizia, spezie e cioccolato. Le uve vengono fermentate qualche giorno a basse temperature (criomacerazione) in acciaio per un’esaltazione naturale degli aromi.

Amarone Lena di Mezzo
Amarone della Valpolicella  Classico e DOCG –
Tenuta Lena di Mezzo 
SCOPRI E ACQUISTA

Leave a Reply

*

code